Le borse recuperano terreno, ma pesa ancora l’incognita dei contagi

Gabriele Stentella

21 Luglio 2021 - 09:06

condividi
Facebook
twitter whatsapp

I listini di USA e Asia sembrano essersi ripresi dopo le pesanti perdite di ieri, sebbene nei due continenti l’allerta COVID si mantenga ancora molto alta.

Le borse recuperano terreno, ma pesa ancora l'incognita dei contagi

La giornata si apre con scambi positivi nelle principali borse d’Asia e Stati Uniti, anche se gli investitori non si sono ancora lasciati alle spalle i timori legati alla variante Delta.

Nelle ultime 24 ore si sono registrati nuovi contagi record in molti paesi asiatici, Corea del Sud e Thailandia in primis. In Giappone intanto si fanno sempre più forti le paure legate all’imminente avvio delle Olimpiadi di Tokio 2020, tanto che il presidente del comitato organizzativo non ha escluso una possibile interruzione della manifestazione sportiva qualora si registrassero troppi contagi giornalieri.

Analizziamo meglio cosa sta succedendo nelle principali piazze d’affari asiatiche e statunitensi.

Asia: titoli cinesi nuovamente positivi, buon recupero di Shenzhen

Il listino cinese di Shenzhen sembra aver recuperato tutte le perdite registrate al termine delle contrattazioni di ieri. La borsa cinese sta infatti guadagnando più dell’1,48%, mentre l’altro listino cinese, Shanghai, sfiora il +0,7%. Le azioni cinesi sembrano quindi aver ritrovato nuovo slancio.

A Hong Kong si registra invece una nuova ondata di ribassi che sta scuotendo le principali azioni tech del Dragone. Perdono terreno Meituan (-2,9%), Xiaomi (-2,9%), Tencent (-1,6%) e Alibaba (-0,37%). Il titolo di Haidilao - che ieri era stato il più tonico - rintraccia di poco più del 5%, annullando i guadagni di ieri. Nel complesso la borsa arretra dello 0,56%.

In Giappone il Nikkei si muove invece controcorrente, chiudendo a +0,58% grazie ai rialzi dei titoli automobilistici come Suzuki (+3,84%), NSK (+3,6%) e Hino Motors (3,42%). I buoni risultati della borsa giapponese si aggiungono agli ultimi dati relativi l’export, balzato in avanti del 48% nel secondo trimestre 2021. Le previsioni degli analisti non andavano oltre il 46%. Il KOSPI di Seul perde invece lo 0,41%.

USA: tutti i listini scambiano positivi, Bitcoin ancora sul filo del rasoio

Negli Stati Uniti tutti e tre i listini si muovo in territorio positivo. S&P500 guadagna l’1,52%, mentre Dow Jones registra rialzi pari all’1,62% e si conferma il listino USA più performante.

Ad aver conosciuto i rialzi più cospicui sono stati i toli di Boeing (+4,9%), Honeywell (+4,08%) e American Express (3,83%).

Al NASDAQ le azioni dei big tech guadagnano tutte terreno, con quelle di Apple che si dimostrano le più performanti (+2,6%), seguite da Tesla (+2,2%) e Google (+1,31%). Perde invece terreno Moderna (-2%).La borsa ha chiuso in rialzo dell’1,42%.

Sul fronte delle criptovalute Bitcoin si mantiene ancora troppo prossimo alla soglia psicologica dei 30.000$. Secondo alcune analisti si potrebbe prospettare un suo crollo nel range dei 20.000$.

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.