Svizzera: la situazione del mercato del lavoro a giugno 2021

Claudia Mustillo

12 Luglio 2021 - 10:06

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Ancora una volta arrivano dati positivi dalle rilevazioni dell’Ufficio federale di statistica per il mercato del lavoro in Svizzera. Continua a scendere il numero di disoccupati.

Svizzera: la situazione del mercato del lavoro a giugno 2021

Ancora una volta arrivano dati positivi dalle rilevazioni dell’Ufficio federale di statistica per il mercato del lavoro in Svizzera. Continua a scendere il numero di disoccupati.

Alla fine di giugno 2021 erano iscritti 131.821 disoccupati presso gli uffici regionali di collocamento (URC), un dato che fa registrare una diminuzione, rispetto al mese precedente, di più di 11 mila persone.

Il tasso di disoccupazione è diminuito dal 3,1%nel mese di maggio 2021 al 2,8% nel mese di giugno 2021 e rispetto allo stesso mese dell’anno precedente il numero di disoccupati è diminuito di più di 18 mila unità.

Complessivamente le persone in cerca di impiego registrate sono state 226.637, più di 10 mila in meno rispetto al mese di maggio e 6 mila in meno, 2,9%, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

I dati della disoccupazione in Svizzera

Il numero dei giovani disoccupati (dai 15 ai 24 anni) è diminuito di 991 unità, -7,8%, arrivando al totale di 11.763, ossia registrando una diminuzione del 32,1% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Il numero di disoccupati (50-64 anni) è diminuito del 5,9% - più di 2,5 mila persone - fermandosi a 40.433. In confronto allo stesso mese dello scorso anno si è registrato un aumento di 749 persone, circa l’1,9%. Un dato che comunque segna un calo rispetto allo scorso mese quando si registrava un aumento significativo (sempre rispetto allo scorso anno) di più di 2 mila persone, 5,1%, nel numero di disoccupati in questa fascia di età.

I posti vacanti nel mese di giugno 2021

Per quanto riguarda i posti vacanti nel mese di giugno 2021, questo aumentato di 5.462 unità, raggiungendo così le 60.717 unità. Di questi, 45.580 erano posti vacanti che sottostavano all’obbligo di annuncio introdotto in tutta la Svizzera nel 2018 e modificato dal 1 gennaio 2020.

Il lavoro ridotto nel mese di aprile 2021

Nel mese di aprile 2021 sono state colpite dal lavoro ridotto 304.284 persone, ossia più di 36 mila persone in meno rispetto al mese precedente, con un calo del 10,8%. Anche il numero delle aziende colpite è diminuito dell’8,0%, circa 3,574 unità in meno, attestandosi a 41.019.

Il numero di ore di lavoro perse è diminuito del 22,6%, per un totale di 20.973.688 ore. Nello stesso periodo dello scorso anno erano state registrate oltre 90 milioni di ore di lavoro perse, ripartite su più di 130 mila aziende.