Fallimenti societari in aumento nel Ticino, +7% nel primo semestre 2021

Gabriele Stentella

14 Luglio 2021 - 10:00

condividi
Facebook
twitter whatsapp

In tutta la Svizzera sono lievemente calati i fallimenti aziendali, ma nel Canton Ticino i dati rivelano uno scenario diverso. Come stanno andando le cose?

Fallimenti societari in aumento nel Ticino, +7% nel primo semestre 2021

I dati pubblicati dalla società Bisnode D&B riguardanti lo stato delle imprese svizzere hanno confermato il trend positivo delle nuove aperture di imprese. Nel nostro paese sono infatti sempre di più le aziende che si affacciano sul mercato, mentre sul versante dei fallimenti aziendali si registra una moderata contrazione.

Quest’ultimo dato sembrano però non riguardare il Canton Ticino, dato che secondo le statistiche riportate il numero dei fallimenti aziendali sarebbe cresciuto nel primo semestre del 2021, sebbene non rappresenti il dato più preoccupante registrato tra i 26 Cantoni.

Analizziamo più da vicino la situazione in Ticino relativa a fallimenti e nuove aperture.

In Ticino solo fallite 271 aziende nei primi sei mesi dell’anno

Nel periodo compreso tra gennaio e giugno 2021 sono state nel complesso 1.919 le aziende svizzere che hanno dichiarato fallimento per insolvenza. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente si è registrata una diminuzione pari all’1% dei fallimenti aziendali (-19 aziende).

In diversi Cantoni si sono però registrati dati in controtendenza con la media nazionale e il Canton Ticino è tra questi. Nel primo semestre del 2021 sono state infatti 271 (+7%)le imprese ticinesi che hanno dichiarato fallimento, e tra queste 138 imprese sono state costrette a chiudere a causa delle enormi difficoltà riscontrate nel fra fronte ai propri debiti. Le restanti 133 hanno invece dichiarato fallimento a causa di lacune nelle organizzazioni. Se consideriamo anche questi casi a livello nazionale, la cifra di società fallite passa da 1.919 a 2.922, confermato la situazione registrata nel corso del primo semestre 2020.

Facendo un confronto con altri Cantoni, in Ticino la situazione lato fallimenti societari risulta comunque migliore rispetto a Cantoni come Vaud (+9%), Argovia (+12%) e Friburgo (+21%).

In Ticino +26% di nuove aperture societarie

Tuttavia anche il dato relativo alle nuove aperture societarie si dimostra più alto rispetto alla media nazionale. In Svizzera nel primo semestre 2021 sono state aperte 26.382 nuove imprese, con una progressione pari al 20% rispetto allo stesso periodo del 2020.

In Ticino questa progressione è stata invece pari al 26% e le nuove aziende ticinesi che si sono affacciate sul mercato sono state 1.194. Tra i Cantoni che registrano le più alte percentuali legate alle aperture troviamo Sciaffusa (+63%) e Zurigo (+40%), zone nelle quali è diminuito anche il numero di nuovi fallimenti.

A livello nazionale gli incrementi maggiori riguardano le società che si occupano della gestione immobiliare (+52% su base annua), quelle attive nel commercio (+40% su base annua) e quelle operanti nel settore IT (+25% su base annua).