Banche cantonali: buoni risultati semestrali per utile e ricavi

Gabriele Stentella

22 Settembre 2021 - 11:05

condividi
Facebook
twitter whatsapp

L’Associazione delle banche cantonali svizzere ha confermato che nel primo semestre del 2021 gli istituti di credito dei diversi Cantoni hanno visto migliorare il proprio fatturato e il proprio utile.

Banche cantonali: buoni risultati semestrali per utile e ricavi

I primi sei mesi del 2021 hanno segnato un ulteriore passo avanti delle banche cantonali per quanto riguarda utile e fatturato.

Questo è quanto emerge dalle rilevazioni dell’Associazione delle banche cantonali svizzere (VSKB) svolte tra gennaio e giugno 2021. I 24 istituti cantonali della Svizzera hanno saputo far fronte alla difficile situazione causata dalla pandemia di COVID-19, anche se gli analisti hanno evidenziato che qualora la ripresa economica dovesse subire rallentamenti le previsioni per il 2022 delle banche cantonali dovrebbero essere riviste al ribasso.

Cosa riportano le statistiche dell’Associazione delle banche cantonali svizzere? Di quanto è aumentato il fatturato e l’utile delle banche nel loro complesso?

Banche cantonali: +4% fatturato e utile semestrale

Dai dati forniti dalla VSKB emerge che nel complesso le 24 banche cantonali hanno visto salire il proprio fatturato del 4% nei primi sei mesi dell’anno. Nel primo semestre del 2020 il fatturato complessivo era inferiore di circa 1,7 Miliardi di Franchi svizzeri rispetto a quello attuale.

Anche l’utile netto è aumentato della stessa percentuale, portando sopra i 4,9 Miliardi di Franchi svizzeri rispetto allo stesso semestre del 2020.

Complessivamente il bilancio dei 24 istituti è stato pari a 740 Miliardi di Franchi, il valore più alto da dicembre 2020 a questa parte. I prestiti ipotecari sono cresciuti del 3% oltre i 483 Miliardi di Franchi. In una nota si legge che questa variazione positiva riflette la forte domanda di prestiti per acquisto di immobili.

La VSKB ha poi precisato che le banche cantonali hanno emesso rettifiche per potenziali insolvenze per un ammontare complessivo di 73 Milioni di Franchi.

Qualche cenno storico sulle banche cantonali

Le banche cantonali furono istituite nel in Svizzera tra gli anni ’30 e ’40 del XIX secolo. La banca cantonale di Berna fu il primo istituto a essere fondato (1834), mentre quella del Canton Vaud fu l’ultima a vedere la luce (1845). Fino al 1848 (data in cui avvenne l’unificazione economica della Svizzera e l’adozione di un’unica valuta) le banche dei singoli Cantoni non riscossero molto successo tra la maggior parte della popolazione.

Nel 1907 fu fondata l’Associazione delle banche cantonali svizzere e fino agli anni ’90 ogni Cantone possedeva la sua banca. In questa decade i Cantoni Soletta e Appenzello Esterno persero i propri istituti di credito. Il primo decise di privatizzarlo a seguito di scandali finanziari nel 1995, mentre nel secondo caso la banca cantonale fu acquisita da UBS.

Al momento in tutta la Svizzera sono presenti 640 filiali dei 24 istituti di credito, che danno inoltre lavoro a circa 19.000 dipendenti.

CAMBIO EURO/FRANCO SVIZZERO

-

-

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.