Rolls-Royce chiude il 2021 con vendite record

Laura Bordoli

12/01/2022

13/01/2022 - 11:27

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Nel 2021, Rolls-Royce Motor Cars ha ottenuto i risultati di vendita più alti di sempre segnando un +49% nelle auto consegnate rispetto all’anno precedente.

Rolls-Royce chiude il 2021 con vendite record

Nel 2021, Rolls-Royce Motor Cars ha ottenuto i risultati di vendita più alti di sempre confermandosi leader indiscusso nel segmento delle auto di lusso a +250K. Non era mai successo nei 117 anni di storia del marchio.
L’azienda ha consegnato 5’586 automobili a clienti in tutto il mondo, con un aumento del 49% rispetto allo stesso periodo del 2020, un anno colpito pesantemente dal Covid-19.
Vendite record sono state registrate nella maggior parte del mondo, in particolare in Cina, Americhe e Asia-Pacifico e la domanda è stata forte per tutti i modelli, ma soprattutto per Ghost e Cullinan.
Inoltre, Rolls-Royce ha affermato di avere ordini di nuovi veicoli fino al terzo trimestre 2022.
La casa automobilistica di lusso sembra dunque aver fronteggiato in modo ottimale la crisi dei chip, grazie anche al pronto aiuto di BMW che ha preferito girare le sue scorte verso la vendita di vetture dal sicuro e alto guadagno, che ha invece causato un crollo delle vendite in tutto il settore.

I motivi del successo

A detta di Torsten Müller-Ötvös, amministratore delegato della casa automobilistica, i motivi che hanno contribuito in modo significativo a questa performance di successo sono stati il portafoglio di prodotti estremamente forte, un’elevata richiesta di auto personalizzabili prontamente soddisfatta, insieme al successo del modello Ghost e del lancio di Black Badge Ghost in ottobre.

Forte dei risultati dell’anno, Rolls-Royce si sta anche preparando al lancio storico di Spectre, la prima auto del gruppo completamente elettrica, che sarà disponibile sul mercato entro il quarto trimestre del 2023.
La vettura, di cui sono stati svelati alcuni dettagli a settembre, è nel pieno di una fase di collaudi che prevede la percorrenza di 2,5 milioni di chilometri e la simulazione di oltre 400 anni di utilizzo di una Rolls-Royce.

La spinta del Covid

Il celebre marchio delle auto di lusso non sembra quindi aver risentito della crisi del settore che si era aggravata particolarmente a causa delle restrizioni introdotte a seguito della pandemia e le difficoltà riscontrate nelle catene logistiche a livello globale.
Al contrario, il Coronavirus, secondo Torsten Müller-Ötvös "ha costretto molte persone a fermarsi, a non viaggiare più e per questo motivo c’è un bel po’ di ricchezza accumulata che viene spesa in beni di lusso e Rolls-Royce ne ha approfittato”. Non solo: l’amministratore delegato ha posto l’accento anche su un effetto psicologico legato alla pandemia: “molta gente ha visto morire diverse persone all’interno delle proprie comunità a causa del Covid, il che li ha spinti a pensare a quanto possa essere breve la vita e a quanto sia meglio viverla ora piuttosto che rimandare certe scelte". Anche questo ha fornito una spinta abbastanza forte alle vendite dei modelli Rolls-Royce.

I modelli più venduti

Tutti i modelli Rolls-Royce hanno registrato un enorme successo nel corso dell’anno.
La crescita è stata trainata principalmente da Ghost, con la domanda in ulteriore aumento dopo il lancio di Black Badge Ghost nell’ottobre 2021.
Questo, insieme alla continua preminenza di Cullinan e al prodotto di punta del marchio, Phantom, ha assicurato che i libri degli ordini fossero sempre pieni.
Anche il programma dell’usato Provenance ha ottenuto risultati di vendita eccezionali nel 2021, raggiungendo un record assoluto.
Le auto personalizzate realizzate su misura hanno anch’esse raggiunto livelli strabilianti, con magnifici esemplari unici tra cui la spettacolare Phantom Oribe co-creata con Hermès, insieme alla Phantom Tempus, e le auto Black Badge Wraith e Black Badge Dawn Landspeed Collection.

L’importanza del capitale umano

Il successo di quest’anno è stato possibile grazie all’impegno del team internazionale e della rete globale di concessionari Rolls-Royce.
Infatti, mentre sono in corso i preparativi per il futuro completamente elettrico del marchio, Rolls-Royce continua a soddisfare l’aumento della domanda per il suo attuale portafoglio attraverso un processo di produzione flessibile e la dedizione delle oltre 2.000 persone che lavorano presso la casa di Rolls-Royce a Goodwood, West Sussex e in tutto il mondo.
In particolare, lo stabilimento di Goodwood è attualmente in funzione alla capacità quasi massima, su uno schema a due turni per soddisfare gli ordini dei clienti.
Rolls-Royce continuerà a investire anche nel talento futuro, con un record di 37 nuovi apprendisti che entreranno a far parte dell’azienda a settembre 2022.