Moving knots across strings, la mostra di Dominique Koch a Lugano

Matteo Casari

28/09/2022

28/09/2022 - 15:14

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La visionaria mostra di Dominque Koch sarà visibile dal 10 settembre al 2 ottobre al MASI di Lugano.

Moving knots across strings, la mostra di Dominique Koch a Lugano

Al Museo d’Arte della Svizzera Italiana (MASI) arriva la mostra “Moving knots across strings” di Dominique Koch, un salto tra suoni, immagini, scultura e tecnologia che è valso all’artista il Bally Artist Award 2022.

Moving knots across strings

È un’installazione multimediale composta da suono, sculture in vetro e oggetti ibridi quella realizzata a Palazzo Reali da Dominique Koch. L’installazione creata da Koch per lo spazio del MASI immerge il pubblico in una dimensione immaginaria: un “ecosistema in dialogo” in cui l’umano può unirsi alla natura e alla tecnologia. Nelle opere emerge l’approccio interdisciplinare di Koch, che spesso si avvicina a campi di ricerca scientifici. Attraverso speciali registrazioni, l’artista fa ascoltare le vibrazioni ambientali della natura, altrimenti non percepibili all’orecchio umano, e le trasforma addirittura in oggetti fisici. Queste opere, sviluppate dall’artista in collaborazione con il musicista e compositore Tobias Koch, sono legate alla ricerca acustica nel campo dell’ecologia. Grazie a un’attrezzatura tecnologicamente all’avanguardia, gli artisti hanno infatti catturato le tracce sonore emanate nell’ambiente da diversi organismi durante il loro ciclo di vita.
Alcuni dei suoni ambientali sono stati utilizzati anche per realizzare le sculture in vetro "Sound Fossil": attraverso dei processi sperimentali con il vetro, l’artista ha “fossilizzato” le tracce lasciate dal movimento delle onde sonore. Oggetti, registrazioni e fossili sonori vanno così a comporre un universo di tracce, che l’artista intende lasciare come testimonianza del nostro insieme naturale alle generazioni future.

Chi è Dominique Koch

Nata nel 1983 a Lucerna, Dominique Koch ha studiato fotografia alla Hochschule für Grafik und Buchkunst di Lipsia, in Germania e oggi vive e lavora tra Basilea e Parigi. Seguendo con interesse le tematiche attuali legate all’ambiente, concepisce il suo lavoro artistico come un laboratorio di pensiero, collocandolo all’incrocio di diversi campi di ricerca. Le sue opere sono state esposte in diverse mostre personali e collettive.
L’artista è stata la vincitrice del Bally Artist Award 2022. La Fondazione Bally promuove artisti contemporanei legati alla Svizzera e incoraggia l’innovazione culturale che si esprime attraverso opere creative ispirate al rapporto tra tecnologie del futuro e natura. Al fine di rafforzare ulteriormente il suo legame con l’arte e rinnovare il suo impegno e sostegno alla comunità artistica, la Fondazione Bally ha siglato nel 2019 un accordo con il Museo d’arte della Svizzera italiana di Lugano.

Informazioni e orari

La mostra di Dominique Koch sarà visibile dal 10 settembre al 2 ottobre.
Gli orari del museo sono i seguenti:
Ma / Me / Ve: 11.00 – 18.00
Gi: 11.00 – 20.00
Sa / Do / Festivi: 10.00 – 18.00
Lu: chiu­so
Il costo del biglietto d’ingresso alla sede Palazzo Reali è di CHF 8,00.

Argomenti

# Arte
# MASI
# Lugano
# Mostra

Iscriviti alla newsletter