Più studenti internazionali nelle università svizzere. Ecco perché

Laura Bordoli

12 Gennaio 2022 - 12:33

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Nonostante la pandemia, il numero di nuovi studenti internazionali nelle università svizzere ha continuato a crescere raggiungendo quasi quota 12’300.

Più studenti internazionali nelle università svizzere. Ecco perché

Le numerose e rinomate università svizzere attraggono un numero sempre maggiore di studenti internazionali.
Questo è quanto emerge dalla nuova pubblicazione dell’Ufficio federale di statistica (UST) che analizza il momento in cui gli studenti stranieri sono arrivati in Svizzera per frequentare le scuole universitarie e paragona le tendenze evidenziatesi prima e durante la pandemia di COVID-19.
A differenza di altri paesi dove i numeri sono crollati a causa del Covid, che ha avuto come conseguenze la mobilità ridotta e il passaggio alle lezioni online, il numero di ingressi internazionali nelle università del nostro Paese ha continuato ad aumentare nel 2020 (+4% rispetto al 2019).
Le prime stime per il 2021 indicano che lo sviluppo nel suo insieme sarà paragonabile a quello del 2020.
Un esempio di questa tendenza è l’Università della Svizzera Italiana, nel Canton Ticino, che grazie al clima internazionale e al rapporto studenti-docenti è particolarmente attrattiva per gli studenti stranieri.

I dati

Nell’anno accademico 2020/21 quasi 12’300 nuovi studenti internazionali si sono iscritti a un’università svizzera. 9’000 di loro hanno frequentato un’università, 3’000 un istituto tecnico e 300 un’università pedagogica.
Inoltre, il numero di ingressi internazionali è in costante aumento dal 2017 e segna un +13% e la loro quota a livello di studio individuale è rimasta sostanzialmente stabile. Circa il 15% a livello di laurea, il 40% a livello di master e il 49% a livello di dottorato.
La maggioranza degli arrivi è da ricondurre a cittadini delle nazioni vicine. Tuttavia, è per esempio particolarmente cresciuta la rappresentanza cinese, le cui ammissioni a bachelor e master fra il 2019 e il 2020 hanno fatto registrare un +27%.

Ingressi all’inizio dell’anno accademico

Circa il 75% dei nuovi studenti internazionali che vengono in Svizzera per una laurea o un master in un’università si reca in Svizzera tra agosto e settembre dell’anno di immatricolazione.
Il 7% dei nuovi studenti internazionali universitari vive in Svizzera da diversi anni e a livello di istituti tecnici e università pedagogiche questa proporzione è del 15%. Ciò significa che il «reclutamento» di nuovi studenti internazionali avviene anche localmente, tra le persone residenti che desiderano iniziare gli studi e abitano già nel Paese da tempo.

Differenze tra uomini e donne

Più di tre quarti degli studenti internazionali vengono in Svizzera per motivi di studio, il 10% per motivi professionali e il 7% per motivi familiari.
In altre parole: più di una persona su sei non aveva in programma di andare all’università in anticipo quando è arrivata in Svizzera. Ciò vale soprattutto per le donne, che vengono in Svizzera più spesso degli uomini per motivi familiari (10% contro 3%) o professionali (12% contro 8%).