Settore turistico in netta ripresa rispetto ad agosto 2020

Gabriele Stentella

5 Ottobre 2021 - 17:10

condividi
Facebook
twitter whatsapp

I dati dell’Ufficio federale di statistica evidenziano un netto miglioramento dei pernottamenti nelle strutture svizzere. Ad agosto l’aumento su base annuale è stato pari al 27%.

Settore turistico in netta ripresa rispetto ad agosto 2020

In Svizzera migliora sempre di più la situazione nel settore turistico. Questo è quanto riportano i dati dell’Ufficio federale di statistica relativi ai pernottamenti consumati negli alberghi della Confederazione durante il mese di agosto.

Ovviamente si è ancora lontani dai numeri del 2019. In molti Cantoni pesa ancora molto l’assenza del turismo straniero, sebbene i flussi dall’estero siano leggermente tornati a crescere nelle zone più urbanizzate del paese.

Nel Canton Ticino i pernottamenti di agosto si sono confermati congrui con le attese, registrando ottimi risultati. Analizziamo più da vicino la situazione nel settore turistico svizzero. Quali sono le zone del paese che ne sono uscite meglio?

Turismo in Svizzera: progressione dei pernottamenti nel mese di agosto

Come premesso, a livello nazionale si è verificata una progressione del numero di pernottamenti delle strutture ricettive dei diverse Cantoni, sebbene gli aumenti non siano sempre stati uguali da zona a zona. Rispetto ad agosto 2020 si registra comunque un aumento pari al 27% e 4,16 milioni di notti prenotate, anche se nel 2019 questo dato era pari a 4,51 milioni.

Non si è quindi ancora tornati ai livelli precedenti la pandemia, considerando inoltre che poco più del 62% della clientela era autoctona. Nelle grandi città si registrano picchi notevoli, dovuto al fatto che a causa delle misure anti-COVID nel 2020 il turismo era ridotto all’osso. A Ginevra per esempio la variazione tra agosto 2020 e agosto 2021 è stata pari al 108%, mentre a Zurigo e Basilea si è toccato il +83% e +54%.

Il Ticino è stato uno dei pochi Cantoni in cui non solo si sono registrati aumenti su base annuale, ma anche rispetto al 2019. Infatti ad agosto 2019 erano state registrate 324.000 prenotazioni, contro le 427.000 di agosto 2021. La progressione biennale è perciò stata pari al 24%. Bisogna tornare indietro fino all’agosto 2006 per osservare in Ticino un numero di prenotazioni superiore alle 400.000 unità. In ultimo, il Cantone italofono detiene anche il primato per la maggior concentrazione di turismo autoctono (75%).

Quanti stranieri hanno soggiornato in Svizzera ad agosto?

Come premesso, la presenza di turisti dall’estero non è ancora ai livelli desiderati, tuttavia nel mese di agosto si sono segnalate molte più prenotazioni provenienti dall’estero rispetto allo stesso periodo del 2020.

Circa il 38% dei pernottamenti complessivi del mese di agosto era riconducibile ai turisti stranieri, le cui prenotazioni sono risultate superiori del 56% rispetto ad agosto 2020. La maggior parte dei turisti proveniva dalla Germania, dalla Francia e dai Paesi Bassi, ma anche gli ingressi da Stati Uniti ed Emirati Arabi Uniti sono risultati consistenti se paragonati all’anno passato. Si sono invece registrati pochi ingressi di turisti provenienti da altri paesi asiatici (Cina, Giappone, India etc.).

Complessivamente da gennaio ad agosto si sono contate ben 4,9 milioni di prenotazioni nelle strutture ricettive svizzere a carico di turisti stranieri. Se si esegue un raffronto con il dato calcolato sullo stesso periodo del 2020, emerge una variazione negativa pari al 17%.