Landsgemeinde: un antico esempio di democrazia diretta

Gabriele Stentella

31 Maggio 2021 - 15:15

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La Landsgemeinde rappresenta una delle tradizioni elvetiche più conosciute al mondo, oltreché l’unico esempio di democrazia diretta attualmente presente in Europa.

Landsgemeinde: un antico esempio di democrazia diretta

Il termine "Landsgemeinde" è un termine della lingua Tedesca con il quale si identifica un’istituzione di origine medievale ancora oggi utilizzata in alcuni Cantoni della Svizzera. Il termine è letteralmente traducibile come "Comunità rurale" e può anche riferirsi a quelle comunità che nel corso dei secoli svilupparono una certa autonomia legislativa pur non arrivando mai a divenire soggetti federali.

Presente esclusivamente nella Svizzera Tedesca, la Landsgemeinde ebbe tuttavia delle istituzioni omologhe anche in alcune aree della Svizzera Romanda. Attualmente questa istituzione sopravvive solamente nel Canton Appenzello Interno e nel Canton Glarona. Infatti verso la fine degli anni ’90 furono numerosi i Cantoni che optare per la sua soppressione.

Andiamo a scoprire la storia della Landsgemeinde e il suo funzionamento nei due Cantoni in cui è ancora praticata.

Breve storia della Landsgemeinde dal Medioevo ai giorni nostri

La prima Landsgemeinde di cui si hanno notizie certe si tenne nel Canton Uri attorno all’anno 1231, sessant’anni prima del Giuramento del Rütli. La prima Landsgemeinde indetta dopo la stipula del patto tra i Cantoni Forestali ebbe invece luogo nel Canton Svitto nell’anno 1294.

Durante tutto il Medioevo alle Landsgemeinde spettavano molte decisioni importanti, quali l’elezione delle più alte cariche cittadine e cantonali e l’emanazione delle leggi, oltreché l’amministrazione della giustizia. I partecipanti alle assemblee, che si tenevano sempre nella pizza centrale della città, esprimevano il loro voto mediante alzata di mano, come d’altronde è ancora oggi in uso fare. Alla votazione potevano partecipare solo gli uomini abili a poter prestare servizio militare e che avessero compiuto i 14 anni di età (o 16 a seconda dei casi). Le modalità di convocazione delle Landsgemeinde variava da Cantone a Cantone, in alcuni casi potevano essere convocate solo da un ristretto numero di persone (solitamente gli appartenenti alle famiglie più nobili e ricchi), ma in altri casi la convocazione era molto più sempplice.

Come premesso, anche nella Svizzera Romanda ci furono esempi di istituzioni simili alla Landsgemeinde. Nel Vallese per esempio si era soliti richiamare assemblee collettive per discutere di determinate questioni, seppur queste adunate non avevano la stessa funzione e gli stessi poteri di quelle che si verificavano nella Svizzera Tedesca.

Dopo esser stata proibita durante l’Epoca Napoleonica, la Landsgemeinde tornò a essere inclusa nella Costituzione del 1830 prima e in quella del 1848 poi. Durante il XX secolo molti Cantoni scelsero di abbandonare questa forma di democrazia diretta. Gli ultimi due Cantoni ad abbandonarla furono il Nidvaldo, l’Obvaldo e l’Appenzello Esterno tra il 1996 e il 1998.

Come funzionano le Landsgemeinde in Appenzello Interno e Glarona?

Al giorni d’oggi la Landsgemeinde organizzate nell’Appenzello Interno e nel Glarona sono le uniche del nostro paese. Queste assemblee non si riuniscono sempre, ma hanno delle date prestabilite. In Glarona le Landsgemeinde si riuniscono la prima domenica del mese di maggio, mentre nell’Appenzello Interno è l’ultima domenica di aprile il giorno scelto per l’adunata.

Possono partecipare al voto tutti i cittadini che abbiano almeno 18 anni. La votazione avviene mediante alzata di mano e si deve obbligatoriamente eseguire un conteggio solo se è in dubbio il parere favorevole o contrario di più della metà dei votanti.

La Landsgemeinde è ancora oggi molto importante per le popolazioni dell’Appenzello Interno e del Glarona, seppur non manchi chi sottolinea le criticità di questo sistema di voto, rappresentate principalmente dall’impossibilità di esprimere un voto segreto e ai problemi di natura puramente logistica.