Netflix include i videogames nell’abbonamento, ma i mercati non sembrano apprezzare

Gabriele Stentella

21 Luglio 2021 - 10:24

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La popolare piattaforma Netflix aggiunge i videogames nel suo abbonamento, ma i suoi risultati trimestrali non sono così positivi come si era prospettato. Perché?

Netflix include i videogames nell'abbonamento, ma i mercati non sembrano apprezzare

Gli utenti della popolare piattaforma di streaming Netflix potranno ora trovare un vasto catalogo di videogames nel loro abbonamento mensile. La piattaforma ha infatti optato per l’introduzione di questi prodotti al fine di aumentare la propria utenza e fidelizzare ancor di più quella che già possiede.

L’arrivo dei videogames non basta però a far dimenticare una trimestrale non esattamente all’altezza delle aspettative. Infatti Netflix ha visto diminuire il suo utile netto, mentre in borsa il suo titolo è ancora oggetto di pesanti ribassi da una settimana.

Andiamo a vedere più nel dettaglio i numeri di Netflix in borsa e i dati riguardanti la sua utenza.

Secondo Trimestrale Netflix: crescono i ricavi ma cala l’utile netto

Secondo quanto riportano fonti aziendali, i ricavi di Netflix rilevativi al secondo trimestre 2021 hanno registrato un aumento pari al 19%
(7,3 Miliardi di Dollari complessivi), sebbene sul fronte dell’utile netto il dato sia al di sotto delle stime prospettate. Infatti nel secondo trimestre l’utile di Netflix è stato pari a circa 2,07$ per azioni, che si traducono in 1,35 Miliardi di Dollari. Gli analisti si aspettavano un utile stimato in un range tra 1,45 Miliardi e 1,6 Miliardi.

Sul fronte dei nuovi abbonamenti la società ha registrato 1,54 milioni di nuovi iscritti, battendo la stima di 1,19 milioni attesa. Nel mercato nordamericano però si sono registrate molte defezioni. Tra USA e Canada sono stati circa 400.000 gli utenti che non hanno rinnovato l’abbonamento, il che segna il peggior dato dal 2019 a oggi relativo a quest’area del continente americano.

A fronte di questa emorragia di utenti, non sorprende che Netflix abbia riposto le proprie speranze nei videogames, strumento che potrebbe rendere la piattaforma nuovamente attraente agli occhi dei vecchi abbonati. Per il momento non si conosce ancora una data certa per l’approdo dei videogames nell’abbonamento, si sa però che nelle fasi iniziali sarà possibile giocarvici solamente su dispositivi mobili.

I numeri in borsa di Netflix

In questo momento il titolo di Netflix sta perdendo terreno al NASDAQ. Le sue quotazioni sono infatti in ribasso dello 0,23% (531$ per azione).

Nell’ultima settimana il titolo ha perso in borsa quasi l’1,9%, mentre su base mensile si conferma la progressione del 6,85% rispetto a fine giugno.

Da inizio anno a oggi le azioni di Netflix sono aumentate meno del 2% e hanno subito un drastico rintracciamento tra febbraio e marzo. Il minimo da inizio anno si è però registrato il 10 maggio. In questa data il titolo di Netflix è infatti sceso sotto i 485$.

Argomenti